Provenza Italiana: la magia del rosé sul Lago di Garda

Perché i vini rosati o rosé sono così amati?

E perché la Valtènesi è una terra vocata alla produzione di questa tipologia di vino?

I vini rosa - così ci piace chiamarli - sono versatili, perfetti in una molteplicità di situazioni e abbinamenti, per questo sono anche così popolari. Freschi, amabili, beverini: si bevono con spensieratezza, sia durante un aperitivo che in accompagnamento a primi o secondi piatti. Se la stagione è bella e ci si trova all’aria aperta, in primavera o in estate, ancora meglio, perché leggeri e di facile beva. 

Vino rosè Micaela Conti Thun Valtènesi Rosé Lago di Garda

La Valtènesi è la regina dei vini rosa perché prodotti in maniera corretta da sempre: non si ottengono mescolando vino rosso e vino bianco, ma si producono con una macerazione breve, a partire da uve rosse, che conferiscono il bellissimo tono rosato.

 

aperitivo vista vigneto cantina conti thun

Bella sapidità e ottimo bilanciamento tra acidità e dolcezza: l’abbinamento con il cibo risulta facile perché il ventaglio di possibilità spazia su tutte preparazioni fresche a base di verdure, formaggi, pesce e carne.
Quindi sì a primi semplici e freschi a base di pesce (es. pasta con pesce spada, aromi e capperi; carpaccio di pesce di lago e di mare; trota). Sì anche a salumi e formaggi freschi...insomma, niente limiti.
 

Scopri di più riguardo i vini rosati su Consorzio Valtènesi e le attività di promozione, tutela e informazione relative alla produzione di rosé di qualità sul territorio bresciano del Lago di Garda.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati